fbpx
Close

Bonus mobili, cos’è e come funziona

In caso di interventi di ristrutturazione su singole unità immobiliari residenziali si può usufruire del “bonus mobili”, che consiste nella detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare gli immobili oggetto di ristrutturazione.

Come ottenere il bonus mobili

La detrazione si ottiene indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Redditi persone fisiche) e spetta unicamente al contribuente che usufruisce della detrazione per le spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio.

Per presentare la dichiarazione dei redditi puoi affidarti al Caaf Cgil di Roma e Lazio, chiamando lo 0673100700 e digitando il tasto 1 oppure contattando la propria sede di riferimento.

Si ha diritto al bonus mobili ed elettrodomestici anche quando il contribuente ha scelto, in alternativa alla fruizione diretta delle detrazioni per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, di cedere il credito o di esercitare l’opzione per lo sconto in fattura.

Per ottenere il bonus è necessario che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni. Non è fondamentale, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile. La data di avvio dei lavori può essere dimostrata da eventuali abilitazioni amministrative o dalla comunicazione preventiva all’Asl, se è obbligatoria. Per gli interventi che non necessitano di comunicazioni o titoli abilitativi, è sufficiente una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

Importo del bonus mobili

Per il 2021 il tetto di spesa su cui calcolare la detrazione del 50% è pari a 16.000 euro e la data di avvio dei lavori non deve essere antecedente il I gennaio 2020. Per coloro che hanno effettuato gli acquisti nel 2020, invece, il tetto massimo è di 10.000 euro e la data di avvio dei lavori non deve essere anteriore al I gennaio 2019.

L’importo complessivo della detrazione sarà ripartito in dieci quote annuali di pari importo.

Modalità di pagamento per accedere al bonus mobili

Si ricorda che per avere la detrazione sugli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici occorre effettuare i pagamenti con strumenti tracciabili come il bonifico o carta di debito o credito. Non è consentito, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

Ricorda di conservare:

  • la ricevuta del bonifico
  • la ricevuta di avvenuta transazione (per i pagamenti con carta di credito o di debito)
  • la documentazione di addebito sul conto corrente
  • le fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate

Related Posts

Call Now ButtonPrenota ora!